Menu Chiudi

Portare il pancione: quali sono i vantaggi?

portare-il-pancione

La pratica di legare la pancia e/o il bacino, in gravidanza e nel post parto, è molto antica, ma negli ultimi anni è tornata finalmente in auge, tanto che sempre più mamme decidono di provarci. Portare il pancione comporta una serie di vantaggi, raggiungibili con una tecnica assai economica e funzionale, in un periodo della vita della donna di per se ricco di avvenimenti.

Come si fa a portare il pancione?

La domanda sorge spontanea: ma davvero posso portare il pancione? E come si fa?

Puoi portare il pancione attraverso l’uso di una striscia di stoffa (di lunghezza e altezza diversa a seconda del tipo di legatura che si intende fare) avvolgendo le ossa del bacino e il basso ventre.

Alcune donne hanno paura, perché pensano che possa influire negativamente sulla gravidanza o sul bambino in pancia, o semplicemente ne ignorano i benefici possibili. Ovviamente, come ogni attività che coinvolga la nostra salute e quella dei nostri piccini, è bene fare le cose informandosi e senza improvvisarsi esperte. Ci sono le figure delle professioniste, in grado di supportarti in tutti i passaggi.

Quando si può fare?

È possibile procedere a questo tipo di legatura sia in gravidanza che nei primi mesi dopo il parto.

Solitamente, tra la 32° e la 34° settimana di gravidanza, il peso dei bambini si fa più consistente, e comincia a gravare di più sul corpo della mamma.

Ecco perché essere avvolte dalla fascia, con la giusta legatura, diventa un sostegno che in molte apprezzano e che ritengono essere davvero utile l’ultimo periodo prima del parto. Naturalmente non bisogna stare tutto il tempo in fascia, ma dosare bene dei momenti della giornata, da dedicare a questa attività.

Inoltre, utilizzare la fascia per legare se stesse e il proprio corpo, aiuta anche a prepararsi all’arrivo dei piccoli (un po’ come avviene quando richiedi le consulenze babywearing in gravidanza): emotivamente, ma anche funzionalmente.

Impari a destreggiarti con la stoffa e prepari la fascia ad accogliere il tuo piccino: con calore e profumo materno.

portare-il-pancione
Portare il pancione

Quali supporti utilizzare per portare il pancione?

Hai a disposizione vari supporti, puoi scegliere di utilizzare:

  • la fascia, sia in tessuto che in maglia, utile poi per portare il neonato con la stessa legatura (se hai bisogno di supporto scopri le mie consulenze online)
  • il rebozo messicano, che poi può essere utilizzato anche per massaggiare
  • il bengkung (una striscia di cotone leggero alta 20-30 cm con la quale avvolgere il corpo dalle anche alla cassa toracica, per ‘chiudere’ il bacino nel post parto)

Quali sono i vantaggi?

Fatte le dovute premesse torniamo a noi: quali sono effettivamente i vantaggi di questa pratica, ancora poco conosciuta? Portare il pancione con la fascia ha numerosi vantaggi, sia nel breve che nel lungo termine:

  • dona sollievo al peso del pancione, soprattutto al termine della gravidanza
  • raddrizza la schiena
  • apre le spalle (e finalmente si comincia a respirare un po’…)
  • si fa pratica per il babywearing e si impara come funziona il tessuto sul corpo, come e dove tirare per un comfort ottimale
  • la fascia prende il profumo della mamma

Soprattutto, aiuta a prendere confidenza con il tessuto della fascia, grazie a una legatura molto simile a quella che poi porterà il bambino appena nato. Poter provare prima del parto, senza timore che il neonato possa cadere o che sia in un momento ‘no’ della giornata, regala una straordinaria consapevolezza dello strumento che poi accoglierà il bimbo.

Una fascia – in tessuto o in maglia – di buona qualità ha un costo contenuto e può accompagnare egregiamente per lungo tempo dopo il parto, rimanendo poi nel corredo del bimbo in crescita sia come mezzo di trasporto che come amaca per giocare.

Conclusioni

Nella mia esperienza di professionista del babywearing, ho potuto osservare come le mamme che hanno optato per la consulenza in gravidanza per portare il pancione abbiano beneficiato sia sul momento di un sollievo efficace, sia della sicurezza necessaria a provare col proprio bimbo una volta nato: aumentando decisamente la qualità del proprio percorso portato.

È una combinazione molto efficace anche per la consulenza online: con una consulenza da 60’ si diventa del tutto autonome nel portare il pancione e con una ulteriore consulenza da 60’ subito dopo la nascita (anche a pochi giorni) si può portare efficacemente il proprio bambino.

Ottima soluzione anche per i gemelli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *